L’utilizzo della proteina Botulinica nel ringiovanimento del volto

botulino2.jpg

 

Rughe verticali tra un sopracciglio e l’altro (glabella), zampe di gallina (perioculari), rughe orizzontali della fronte… sono queste le principali indicazioni della proteina botulinica, chiamata anche Botox (nome commerciale del farmaco negli Stati Uniti). Spesso se ne parla, ma non sempre le persone sanno di cosa si tratta. Non stiamo parlando di aumenti di volume, nemmeno di modifiche nella forma del volto, non di labbra, non di zigomi!

La proteina Botulinica, una delle terapie più studiate in Medicina Estetica, serve solo per rilassare la muscolatura del volto, in particolare quella del “terzo” superiore. Questo rilassamento muscolare porta alla netta riduzione delle rughe provocate dalla muscolatura trattata.

Le micro-iniezioni sono praticamente indolore, sono poche, l’ago molto sottile e corto, la durata della seduta 10-15 minuti. Dopo la seduta non ci sono terapie domiciliari da seguire e si può subito tornare alle proprie attività (studio, lavoro, cena, ecc.)

L’effetto solitamente dura 4-6 mesi, sono consigliate 2 sedute all’anno

Per ogni dubbio mi trovate in Studio!

Copyright by Dr. Brusatori Samuele 2016. All rights reserved. Powered by UnLead

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi